Marketing, Comunicazione
e Progettazione Fieristica
HOME
LABORATORIO DI SCRITTURA
CHI SONO E COSA FACCIO
PUBBLICAZIONI
LA FOGLIA E LA VIA
COMMERCIALE
ARCHIVIO NEWS
LINK
CONTATTAMI


















Home > News


+ News

PUO' IL BUON DIO INDURCI IN TENTAZIONE? LA NUOVA VERSIONE DEL PADRE NOSTRO PROPOSTA DA PAPA FRANCESCO
Un articolo Piero Stefani pubblicato il 18 agosto scorso sul Fatto Quotidiano dal titolo IL PADRE NOSTRO AMMORBIDITO spiega come Papa Francesco abbia voluto correggere il testo delle due ultime invocazioni della celebre orazione. A mio avviso correttamente.
A un anno dalle prime riflessioni che ho proposto su queste pagine virtuali (PADRE NOSTRO, I DUBBI E L’INTUIZIONE), il servizio pubblicato a pag. 15 del Fatto Quotidiano del 18 agosto scorso, nella rubrica Letture, torna sull'argomento confortando i miei interrogativi sulla brutalità di un Dio che si diverte a indurre in tentazione gli uomini. In realtà l'interpretazione che non mi convince è tutta nei passaggi dal greco al latino e all'italiano, dove si perde il senso dell'idea di un Padre affettuoso e protettivo.
Quindi non "non indurci in tentazione", ma "non abbandonarci nella tentazione" e, per di più, non "liberaci dal male", ma "Trattienici dal fare il male".
Perché il male si genera dentro di noi, conseguenza inevitabile di un ineludibile libero arbitrio.
L'immagine riprodotta è quella che correda l'articolo del quotidiano.


visite: 106 | stampa














 
Copyright © 2017 Mauro Ferri P.i. 02337330415
sito sviluppato da EasyWebAgency